Isola dei Famosi

Torna su
Guerra fredda

Guerra fredda

Sull'Isola Alessia Mancini e Rosa Perrotta tornano a scontrarsi.

La puntata si apre con i saluti di rito. Di lì a poco gli isolani sono protagonisti della prova ricompensa, in cui, uno alla volta, devono trasportare senza cadere (o far cadere altri in acqua), dei sacchi contenenti ognuno un cibo diverso (uova, farina, yucca, patate). Il percorso avviene lungo una trave posizionata in acqua, e lungo di essa sono dislocati i compagni, a mo’ di “ostacolo umano”. I naufraghi guadagnano delle provviste, che Francesca Cipriani ha la possibilità di raddoppiare tramite un’ulteriore prova.
Se riuscirà a superare la paura del gioco della settimana precedente, con il quale aveva avuto un momento di crisi, il bottino dei compagni sarà duplicato. La prova consiste nell’ appendersi, mani e piedi, a una corda sospesa sul mare e resistere sospesa almeno trenta secondi. La prova è brillantemente superata, i naufraghi incitano la propria compagna.
Intanto, il pubblico si è espresso su chi voglia riammettere sull’Isola e le due vincitrici sono Paola Di Benedetto e Nadia Rinaldi. In palapa, un ultimo importante verdetto: l’eliminata di questa puntata, ancora ignara dell’Isola che non c’è, è Elena Morali. La bionda bergamasca raggiunge le due superstiti a Paloma, dove un televoto lampo decreta la terza eliminata della puntata, Paola.
Giunge il momento della prova “Mejor/Peor”, a sfidarsi sono Rosa Perrotta con Jonathan Kashanian e Marco Ferri con Francesca. I contendenti dovranno lanciare con una fionda delle palle imbevute di vernice, in direzione di un tabellone con nove tessere numerate. Il naufrago che colpirà la tessera col punteggio più alto, si aggiudicherà la prova. L’esito vede Jonathan laurearsi Mejor (portando con sé Bianca Atzei sull’Isla Bonita) e Francesca risultare di nuovo Peor.
Al rientro in Palapa, gli isolani affrontano le nomination palesi, da cui risultano i tre nomi candidati all’eliminazione: Rosa Perrotta e, a pari merito, Simone Barbato e Alessia Mancini.
Jonathan, in quanto Mejor, avrebbe la possibilità di salvare uno di questi ultimi, ma decide di rispettare il volere del gruppo e mandarli entrambi al televoto con Rosa.
La punizione per Francesca, la Peor, è di assolvere ad un compito quotidiano assegnatole dal Mejor. La prima mansione sarà la guardia al fuoco tutta la notte.
La puntata si conclude e i naufraghi fanno ritorno a Playa Uva, fatta eccezione per Bianca e Jonathan che approdano a Isla Bonita intonando una canzone della Atzei.

Jonathan, fresco di esperienza (“Isla Bonita, ti avevo detto ci vediamo presto, e ci siamo rivisti… Io non intendevo così presto!”), fa da cicerone e mostra alla cantante i privilegi dell’isola: frutta, ortaggi… e un letto! L’israeliano ha intenzione di riscuotere il favore a suon di massaggi a piedi: “Un minimo mi devo far coccolare, me lo merito in fondo!”
E al clima idilliaco da una parte, fa da contraltare la “Guerra fredda” fra Rosa e Alessia dall’altra. Le reazioni dei tre nominati sono molto eterogenee: la Mancini ritiene che non ci sia nulla da criticare nel suo desiderio di continuare con la gente con cui sta bene, Rosa contesta la prevedibilità delle nomination della “setta” composta da Bianca, Alessia e Gaspare (“Credo che le strategie non paghino mai”), mentre Simone si stupisce di essere nella rosa dei nominati nonostante il gran da fare che si dà tra pesca e raccolta della legna.

E a breve distanza da loro c’è qualcun altro, di cui i naufraghi sono all’oscuro, che si dà da fare raccogliendo la legna. Si tratta di Nadia Rinaldi, che prende le redini dell’Isola che Non C’è, abitata da due donne che si incoraggiano a vicenda.
Secondo Nadia, anche se l’impegno sarà maggiore, questo sarà il gioco che le metterà davvero alla prova. Mentre per Elena Morali, colpita dalla forza di Nadia, bisogna “sfatare il mito che la donna non è abbastanza forte e che ha sempre bisogno dell’uomo. Penso che ce la caveremo abbastanza bene”.
Non ci resta che vedere se il tempo darà loro ragione.